Cosa si festeggia a Ferragosto?

cosa si festeggia a ferragosto

Il Ferragosto, che cade il 15 agosto, rappresenta il periodo dell’anno in cui la maggior parte degli italiani è in vacanza, solitamente al mare in qualche tradizionale località del Belpaese o in qualche paese esotico a ristorarsi a mollo nel mare cristallino, lontano da caos, stress e problemi. Tuttavia marzullianamente parlando una domanda sorge spontanea: cosa si festeggia a Ferragosto, la festa più attesa dell’estate e probabilmente dell’intero anno solare?

Ferragosto nell’antica Roma

In realtà il Ferragosto nasce come festa pagana e le sue origini risalgono ai tempi dell’antica Roma, dove era chiamato “Feriae Augusti” (riposo di Augusto), in onore di Ottaviano Augusto che per la prima volta istituì questa festa nel 18 a.C.

Le “Feriae Augusti” si andavano ad integrare con altre festività dello stesso mese, come i Consualia, i Nemoralia e i Vinalia Rustica. In modo particolare il Ferragosto dell’antica Roma trae origine proprio dai Consualia, celebrazioni che venivano organizzate in onore di Conso, dio della terra e della fertilità, e rappresentavano un periodo di meritato riposo dopo la fine dei lavori agricoli. Inizialmente il Ferragosto si festeggiava il primo agosto, ma i giorni di festa spesso e volentieri si protraevano per tutto il mese. Il 13 agosto era dedicato a Diana, protettrice della caccia e dea dei boschi, della luna e della verginità.

In quei giorni tutta la città di Roma si agghindava a festa, e venivano organizzati giochi, corse di cavalli e lauti banchetti dove partecipavano anche schiavi e serve. Erano giorni di festa anche per gli animali solitamente utilizzati nei campi, come gli asini, i buoi ed i muli, che venivano dispensati dai lavori e venivano adornati di fiori. Le stesse usanze sono rimaste immutate nel corso del “Palio dell’Assunta”, che si tiene ogni 16 agosto a Siena.

Era inoltre tradizione che i contadini facessero gli auguri ai proprietari terrieri, che a loro volta ricambiavano con una lauta mancia. Questa tradizione fu così radicata che nel periodo rinascimentale lo Stato Pontificio la fece diventare obbligatoria.

Ferragosto come festa cattolica

I più curiosi però forse si domanderanno cosa si festeggia a Ferragosto secondo la tradizione ecclesiastica. In effetti col tempo la festa da pagana divenne cattolica, per la precisione nel VII secolo la Chiesa introdusse l’Assunzione di Maria proprio il 15 agosto. Per i cattolici questa data rappresenta il giorno in cui la Vergine Maria viene assunta, e cioè accolta in cielo sia con l’anima che con il corpo.

Sacro e profano si fondono in questa festa, che è diventata una tradizione di tutto il popolo italiano che festeggia con falò, grigliate, gite fuori porta e aperitivi sulla spiaggia con parenti ed amici.

Ferragosto durante il regime fascista

La tradizione della gita fuori porta e della colazione a sacco nacque durante il periodo fascista. Negli anni ’20 il regime fascista nei giorni del 13, 14 e 15 agosto organizzava dei treni popolari a prezzi molto bassi, per permettere alle famiglie meno abbienti di spostarsi nelle varie città italiane in mare o in montagna, per ammirare le bellezze artistiche e naturali dello Stivale.

Naturalmente nel prezzo non era compreso il vitto, per questo motivo le famiglie si preparavano delle merende da casa per poi portarle durante il tragitto e consumarle all’ora di pranzo. Erano previste due formule: la “Gita di un sol giorno”, che prevedeva spostamenti di una sola giornata nell’arco di 50-100 km, e la “Gita dei tre giorni”, che prevedeva uno spostamento di 100-200 km nella città prescelta.

Ecco, ora saprete cosa rispondere a quelle persone che vi chiedono: ma cosa si festeggia a Ferragosto?

Autore dell'articolo: eventi ferragosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *